top of page

MA COME SI TRATTA L'INSUFFICIENZA RENALE CRONICA?

I punti cardine della terapia in corso di IRC sono:

  • eliminare ove possibile tutte le terapie potenzialmente nefrotossiche;

  • identificare e trattare tutte le cause pre renali e post renali che possono dare alterazioni simili (disidratazione, malattie infettive, fenomeni ostruttivi di ureteri o uretra ...);

  • seguire una dieta specifica (commerciale o casalinga sotto controllo da parte di Medico Veterinario Nutrizionista), debitamente studiata per apportare proteine in quantità non eccessiva, ma di buona qualità con controllo del contenuto di sodio, spesso addizionate di potassio;

  • favorire l’accesso all'acqua, fondamentale per mantenere una buona idratazione. L'uso di alimenti umidi, soprattutto in una specie come il gatto, aumenta l'apporto idrico fondamentale per far lavorare correttamente il rene;

  • evitare l'anoressia (scarso appetito), spesso presente in soggetti ad uno stadio avanzato di malattia e frequentemente associata a vomito e/o diarrea; la somministrazione di piccoli pasti frequenti con alimenti mirati, facilmente digeribili e appetibili contrasta la perdita di peso e massa muscolare tipica della malattia;

  • somministrare chelanti del fosforo, necessari nel caso in cui, nonostante la dieta "renale", il fosforo rimanga oltre il limite consentito;

  • ricorrere ad integratori di potassio, necessari nei casi (soprattutto nella specie felina) in cui le perdite renali siano superiori alla reintegrazione mediante la dieta;

  • adottare antipertensivi, da somministrare sotto stretto controllo veterinario, per riportare la pressione sanguigna sistolica sotto a 140 mm Hg (l'ipertensione può essere sia causa che conseguenza della patologia renale cronica);

  • utilizzare antiproteinurici, da somministrare sotto stretto controllo veterinario, per ridurre la perdita proteica con le urine.



Di fondamentale importanza è il costante monitoraggio del paziente con esami seriali di sangue, urine e pressione sanguigna perché la terapia viene studiata ad hoc su ogni singolo paziente.


Contattate il vostro medico veterinario se il vostro animale mostra uno dei sintomi sopra riportati oppure se avete un animale anziano perchè prima si fa diagnosi maggiore è la possibilità di rallentare la progressione della malattia e dare una buona qualità di vita al nostro amico.




3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Kommentare


bottom of page