top of page

COME MAI E' TANTO IMPORTANTE EVITARE UNO STATO DI IPERTENSIONE?

Nel tempo una pressione sanguigna elevata provoca danni agli organi e ai tessuti del corpo; per questo dobbiamo evitarla o trattarla, in modo da poter ridurre o ritardare i danni agli organi.



Quali organi vengono maggiormente colpiti da una costante ipertensione?


RENI:

Nel caso questi organi siano affetti da patologia, in particolare l’insufficienza renale cronica, c’è un maggiore rischio di sviluppo di fenomeni ipertensivi con sintomi come l’aumento della sete, delle urinazioni, la perdita del peso, alterazioni di valori ematici o delle urine.

Purtroppo, però, spesso l’ipertensione si instaura prima della presenza di alterazioni riconoscibili a livello clinico.


OCCHI:

Anche la vista degli animali può risentire dell’ipertensione, gli occhi possono andare incontro a patologie a carico della retina (come retinopatie e coroidopatie) che portano a improvvisa cecità o a presenza di sangue, pus o liquidi liberi nell'occhio, alterazione dei vasi retinici, glaucoma e degenerazione retinica.


CERVELLO:

I danni da ipertensione possono colpire anche un organo fondamentale come il cervello, provocando ischemie o encefalopatie con sintomatologia neurologica centrale, caratterizzata da sintomi gravi che vanno dalla deviazione della testa fino alla paralisi, convulsioni e decesso.


SISTEMA CARDIOCIRCOLATORIO:

L’ipertensione sistemica può causare danni al cuore e ai vasi, come ipertrofia (ingrandimento) ventricolare, alterazioni del ritmo o della struttura cardiaca, e fenomeni emorragici come epistassi (sangue dal naso) o rotture improvvise di vasi.


3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Commentaires


bottom of page