top of page

VUOI DAVVERO REGALARE UN CUCCIOLO?

Natale, tempo di regali... cosa c'è di più bello e romantico dell'esaudire il desiderio di un bambino che reclama da tempo un amico a quattro zampe? Cosa può esserci di più sorprendente di un cucciolo morbido sotto l'albero?


Ne siete proprio sicuri?


Se ricevere un maglione della taglia sbagliata può non essere un problema, il cane, il gatto (o il coniglio, perchè no?) sottintendono una lunga convivenza, una relazione che si deve stabilire, crescere e modellare: un impegno a lungo termine.


È un regalo educativo?

Se il regalo è frutto della richiesta di un bambino, sappiate che richiedere un accudimento costante prima dei 12 anni è un errore grossolano: un cucciolo regalato prima di quell'età, è un regalo che facciamo a noi stessi… o peggio, a qualcuno che non vive con noi ma dovrà prendersi cura, a 360 gradi di un essere vivente.


Se avete intenzione, infatti, di fare questo dono a qualcuno al di fuori della vostra

famiglia, state richiedendo un enorme impegno in termini di tempo, spazio e, da non sottovalutare, economico.


È un impegno affrontabile?

Una riflessione importante da fare riguarda il concetto di regalo. L'adozione di quello che sarà, a tutti gli effetti, un membro della famiglia, non può essere paragonata al dono di qualsivoglia oggetto, e anche fosse frutto di una lunga riflessione, la convivenza con gli animali, di fatto, merita una grande consapevolezza: non di rado infatti, anche la più convinta delle scelte in questo ambito, può far emergere sensazioni e lati caratteriali inaspettati, come ogni relazione che si rispetti.


Siamo proprio convinti?

Non vi abbiamo ancora convinti a optare per un regalo tradizionale?

Fermo restando il consiglio di vedere l’ingresso in famiglia di un cucciolo come adozione e non come pacco regalo, vediamo alcune indicazioni che possono esserci utili in entrambe le situazioni:


  • Valutate con attenzione quale sia l’animale più adatto al contesto in cui lo dovrà essere inserito

  • Pensate a tutto ciò che servirà ad accogliere il nuovo arrivato

  • Ragionate, tra le altre cose, sulle cure sanitarie e igieniche e le relative spese

  • Un cucciolo di cane necessiterà di un percorso educativo che aumenti ulteriormente la possibilità che la convivenza rappresenti un piacere per tutti


Un’importante riflessione, che ci permettiamo di fare, è che spesso, il desiderio di regalare un cucciolo si accompagna a quello di aiutare animali che non hanno avuto il piacere di condividere spazio e tempo con una famiglia: un’adozione a distanza può essere un ottimo inizio per comprendere appieno le esigenze di un eventuale nuovo arrivato.


Buon Natale!


9 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Commenti


bottom of page