top of page

IL FREDDO E I NOSTRI AMICI A 4 ZAMPE

Siamo tutti a conoscenza dei danni che il caldo, e soprattutto il colpo di calore, può provocare (in caso voleste spolverare la memoria vi consigliamo la lettura del nostro blog a riguardo qui).



Ma in inverno invece quali sono i pericoli per i nostri amici a 4 zampe?

Scopriamolo assieme!


Chi soffre di più il freddo?

I soggetti più colpiti dal freddo sono sicuramente i cuccioli (più sono piccoli più soffrono le basse temperature), gli animali anziani, gli animali defedati o che soffrono di patologie respiratorie e/o cardiache, gli animali a pelo raso e i cani che vivono fuori sia il giorno che la notte (è fondamentale controllare che la cuccia sia correttamente coibentata).


E’ molto importante fare attenzione agli sbalzi di temperatura, che sono alla base dei raffreddamenti e della tosse.


Quali sono le patologie più comuni nel periodo del freddo?

Durante il periodo invernale si è visto un aumento dell’incidenza di:

Raffreddori

bronchiti

polmoniti

cistiti

gastriti

dolori articolari

Lesioni da freddo dei polpastrelli (fissurazioni, tagli e “geloni”).


Il cane e la neve: a cosa stare attenti?

La neve può piacere moltissimo ai nostri amici a quattro zampe, ma dobbiamo prestare particolare attenzione. Infatti i cani liberi sulla neve tendono a confondere le tracce e a smarrirsi con più facilità: è perciò molto importante tenerli sempre “in vista” soprattutto se si gioca nel bosco innevato in montagna.


Oltre a questo è importante porre attenzione alla comparsa di zoppia o altra sofferenza al momento del ritorno a casa da una camminata invernale. E’ necessario controllare che non ci siano sotto le zampe tra i polpastrelli, neve o sale (utilizzato normalmente sulle strade e sui marciapiedi per sciogliere il ghiaccio) che potrebbero provocare ulcerazioni e dolore. E’ possibile prevenire tali problematiche applicando una crema grassa sui polpastrelli.


In ultimo la neve, se ingerita, può provocare fastidiose gastriti e enteriti, con vomito e dissenteria anche per parecchi giorni; in quel caso consigliamo di contattare il proprio veterinario di fiducia per impostare la corretta terapia.


Durante la passeggiata cosa fare?

In inverno i nostri animali, soprattutto quelli a pelo corto, possono soffrire il freddo in maniera intensa: anche se può sembrare una cosa banale, è consigliato, in questi casi, coprire l’animale con un cappottino (o in caso di pioggia un impermeabile) così da aiutarlo nella termoregolazione (specialmente se cucciolo).


In caso di animali a pelo lungo invece potrebbe risultare solo una scomodità.


Fondamentale, tornati a casa, è asciugare bene il cane: è infatti a causa di sbalzi di temperatura che possono verificarsi tracheiti, bronchiti e, nei casi più gravi, polmoniti.


19 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page